L’Osservatorio Astronomico di Malo è aperto ogni secondo e quarto Lunedì del mese, eccetto festivi, dalle ore 21.00

News e
Comunicazioni


Rimani sempre aggiornato sulle novità e sugli eventi dell'Osservatorio Astronomico di Malo, vogliamo sensibilizzare ed appassionare tutte le fasce d’età alla cultura astronomica.

L’Uomo sulla Luna … entro il 2024!

Buonasera a tutti! 😀

A pochi giorni dalla presentazione di Blue Moon, il lander per l’atterraggio lunare umano ideato da Blue Origin, la NASA ha presentato il programma che riporterà l’Uomo sulla Luna entro il 2024: si chiama Artemis. L’annuncio è stato dato in anteprima da Jim Bridenstine, amministratore capo della NASA, il quale ha spiegato che il nome è legato alla storica missione che portò l’Uomo sulla Luna nel 1969:

“La prima volta che l’umanità è andata sulla Luna l’ha fatto con il nome di Apollo. Quel programma ha cambiato per sempre la storia, ma Apollo aveva una sorella gemella, Artemis, la dea della Luna. Penso sia molto bello che a 50 anni di distanza dalla missione di Apollo, il programma Artemis porterà il prossimo uomo e la prima donna sulla Luna.” 😀

Il piano proposto dalla NASA prevede il trasporto degli astronauti all’interno di un sistema che include un elemento per il trasferimento dal Gateway lunare all’orbita bassa lunare, un elemento per la discesa che li porti fino alla superficie lunare e un elemento per la risalita che sia in grado di riportarli al Gateway …

Per maggiori dettagli vi linkiamo QUI l’articolo completo pubblicato dalla NASA … 😀

Alla prossima!

Stay tuned! 😉

Illustration of a human landing system – Credits: NASA

20 Maggio: Congiunzione Luna-Giove

Buonasera a tutti! 😀

Lunedì 20 Maggio, alle ore 22:45 circa, guardando verso Sud-Est, si verificherà la congiunzione Luna-Giove (la Luna in fase del 95%) che saranno ancora bassi sull’orizzonte e, all’apparenza, molto grandi (soprattutto la Luna) … 😀

Per maggiori dettagli e ulteriori approfondimenti, vi rimandiamo QUI al link relativo all’articolo pubblicato da COELUM Astronomia 😀

Per questa settimana è tutto e, augurandovi un buon week-end …

Alla prossima!

Stay tuned! 😉

Le rockstar dell’Universo

Buonasera a tutti! 😀

Un team della Katholieke Universiteit Leuven (Belgio), utilizzando i dati dei telescopi spaziali Kepler-K2 e Tess della NASA, ha osservato per la prima volta le perturbazioni prodotte dalle onde di gravità provenienti dall’interno dei soggetti astronomici più difficili da studiarele stelle supergiganti blu 😀

La loro massa è dieci volte maggiore rispetto a quella del Sole ed espellono il loro materiale nello spazio dopo essere esplose come supernovae. Sono state definite le rockstar dell’Universo perché, come i miti del rock ‘n’ roll, vivono freneticamente e al massimo delle loro possibilità ed energie …

E se ora, come noi, volete capire di che musica stiamo parlando, vi rimandiamo QUI al link relativo pubblicato da MEDIA INAF e QUI per l’articolo sulla rivista inglese Nature Astronomy 😀

Buona lettura e … alla prossima!

Stay tuned! 😉

Questa istantanea di una simulazione dell’interno di una stella tre volte più massiccia del Sole mostra le onde generate nel nucleo che si propagano fino alla superficie della stella. I diversi colori rappresentano le fluttuazioni dovute alle onde. Crediti: Tamara Rogers (Newcastle University)

Falce di Luna nell’ammasso M 44 (Presepe)

Buonasera a tutti! 😀

Se per questo fine settimana e, più nello specifico, per Sabato 11 Maggio, non sapete cosa fare, armatevi di telescopio e macchina fotografica: domani, infatti, si potrà osservare la Falce di Luna nell’ammasso M 44 (NGC 2632 chiamato Presepe o Ammasso Alveare) e che “dopo l’occultazione dell’ammasso M 44 da parte della Luna il mese scorso, torneranno ad essere protagonisti il nostro satellite naturale e l’ammasso del Cancro” … Per maggiori dettagli cliccate QUI sul link relativo all’articolo pubblicato da COELUM Astronomia. 😀

Noi invece, ci vediamo Lunedì 13 Maggio in Osservatorio, dalle ore 21.00 … occhio, meteo permettendo!

Buon week end! 😀

Stay tuned! 😉

Nuova Supernova nella galassia M100!

Buonasera a tutti! 😀

E anche oggi … altra bella notizia dal mondo dell’Astronomia! 🙂

Nella notte del 29 aprile scorso l’astrofilo polacco Jarosław Grzegorzek ha individuato una supernova di mag. +16,5 nella galassia a spirale M 100: a circa 55 milioni di anni luce da noi, si trova nella Chioma di Berenice. E’ stata scoperta da Pierre Méchain il 15 marzo 1781 ed è una delle principali galassie starburst cioè con un’elevata attività di formazione stellare. L’attuale supernova, denominata SN2019ehk, è stata osservata, nella notte del 1° Maggio, anche dagli astronomi di Asiago, con il telescopio Copernico da 1,82 metri, evidenziando che i gas originatisi dall’esplosione viaggiano a una velocità di circa 15 mila km/s! 😀

Se, come noi, volete saziare la vostra curiosità, vi rimandiamo QUI al link pubblicato qualche giorno fa da COELUM Astronomia; prima di leggercelo con calma, però, ci guardiamo le splendide foto che sono state scattate a SN2019ehk (ve le alleghiamo sotto 😉 )

Alla prossima!

Stay tuned! 😉

M 100 e la supernova esplosa (indicata dai trattini) in una immagine di Marco Burali e Patrizio Giusti – Luminanza: combinazione di segnali ripresi con TS 130mm F.7 ccd G2 8300 + Takahashi RC 300mm F.7,8 ccd FLI 1001e Tempi di posa 70+240 minuti. Informazione colore RGB: TOA 150mm F.5,8 ccd G2 4000 tempi di posa 60+60+60 minuti – CREDIT: COELUM Astronomia

Una bella immagine della SN2019ehk, ottenuta da Paolo Campaner con un riflettore 400mm F.5,5 somma di 25 immagini da 75 secondi – CREDIT: COELUM Astronomia

Immagine del giorno … da Marte!

Buonasera a tutti! 😀

Per oggi, visto il maltempo che non sente ragione di andarsene, una bella novità: l’immagine del giorno nel sito della NASA arriva da Marte, dove è in corso la missione InSight 😀

NASA’s InSight Mars Lander used its Instrument Context Camera beneath the lander’s deck to image these drifting clouds at sunset on the Red Planet. This image was taken on April 25, 2019, the 145th Martian day, or sol, of the mission, starting at around 6:30 p.m. Mars local time. Image Credit: NASA – Last Updated: May 8, 2019 – Editor: Yvette Smith (QUI)

InSight Mars Lander della NASA ha usato la sua ICC (Instrument Context Camera) sotto il ponte del lander per fotografare queste nuvole fluttuanti durante il tramonto sul Pianeta Rosso. Questa immagine è stata scattata il 25 aprile 2019, 145 ° giorno marziano (o sol) della missione, a partire dalle ore 18:30.

Alla prossima 😀

Stay tuned! 😉

La Luna di Maggio 2019

Buonasera a tutti! 😀

La Luna sarà protagonista anche per il mese di Maggio; selenofili, a voi le date:

  • Notte tra il 4 e il 5 MaggioNOVILUNIO 
  • Inizio di un nuovo ciclo lunare con la successiva Fase Crescente
  • 12 MaggioPrimo Quarto di Luna
  • 18 MaggioPLENILUNIO – Culmine della Fase Crescente
  • 26 MaggioUltimo Quarto di Luna [inizio Fase Calante]

Inoltre:

  • 11 Maggio si potranno osservare i suoi più antichi crateri: Heraclitus, Licetus, Cuvier
  • 12 MaggioSINUS MEDII
  • 13 Maggio – proposta di osservazione della Regione Polare Sud (massima librazione)

Per ulteriori rimandi vi linkiamo QUI l’articolo pubblicato da COELUM Astronomia 🙂

Nel frattempo buona osservazione e … buon weekend!

Alla prossima! 😀

Stay tuned! 😉

SINUS MEDII – Crediti: COELUM ASTRONOMIA

Il Cielo di Maggio

Buonasera a tutti! 😀

Le prossime aperture previste per il mese di Maggio sono:

  • Lunedì 13
  • Lunedì 27

dalle ore 21.00, ad ingresso gratuito e, soprattutto, meteo permettendo! 😀

“Verso le 22:00 di metà maggio il cielo si presenterà con le ultime propaggini delle costellazioni invernali, tra cui sarà facile riconoscere ancora le lucenti stelle che segnano le teste dei Gemelli, il Cane Minore e l’Auriga, ormai declinanti e prossime al tramonto …” per lasciare spazio alle costellazioni più propriamente primaverili: la Vergine, il Boote e il Centauro. A Nord-Est si potranno osservare la Lira e il Cigno. A Est, invece, la presenza dello Scorpione è preavviso per le costellazioni estive, ovvero l’Aquila, l’Ofiuco, Ercole e la Corona Boreale.

Per maggiori informazioni sui Pianeti e la Luna vi rimandiamo QUI al link relativo pubblicato da COELUM Astronomia … 😀

Alla prossima!

Stay tuned! 😉

La cartina mostra l’aspetto del cielo alle ore (TMEC): 1 Mag > 00:00; 15 Mag > 23:00; 31 Mag > 22:00. Crediti Coelum Astronomia CC-BY

30 Aprile 2019 – Materia oscura nelle galassie

Buongiorno a tutti! 😀

Riprendiamo, dopo la lunga pausa di queste festività, con una nuova notizia proveniente dal mondo dell’Astronomia e pubblicata proprio oggi: se l’universo è in continua espansione e le stelle ai margini delle galassie  viaggiano a una velocità superiore rispetto alle previsioni della teoria gravitazionale di Newton, comunque non è ancora stata formulata una spiegazione definitiva di due fenomeni del cosmo, ovvero la presenza o l’assenza di materia oscura e la discrepanza di velocità nelle galassie.

Nel 2016 un gruppo di ricercatori della Case Westerne Reserve University di Cleveland, in Ohio, dopo aver analizzato un insieme di galassie e fornito una nuova spiegazione con la teoria della gravità modificata MOND (MOdified Newtonian Dynamics), è arrivato a stabilire che nelle galassie non c’è materia oscura.

Tuttavia, un nuovo studio condotto dai ricercatori della SISSA di Trieste ora smentisce la teoria precedente …

E se come noi volete sapere il perché, vi rimandiamo QUI all’articolo completo pubblicato qualche ora fa da COELUM Astronomia …

Alla prossima! 😀

Stay tuned! 😉

UGC 477, galassia a bassa luminosità superficiale (LSB). Crediti: NASA/ESA

Chiusura di Lunedì 22 Aprile

Buongiorno a tutti! 😀

Rieccoci nuovamente! 😉

Avvisiamo i gentili utenti che Lunedì 22 Aprile l’Osservatorio Astronomico di Malo rimarrà CHIUSO, in concomitanza delle Festività Pasquali.

Alla prossima! 😀

Stay tuned! 😉 and …

Osservatorio Astronomico di Malo | Via Vergan - 36034 Malo - Vicenza | Admin | Mappa del sito‎ | Privacy & Cookies