L’Osservatorio Astronomico di Malo è aperto ogni secondo e quarto Lunedì del mese, eccetto festivi, dalle ore 21.00

News e
Comunicazioni


Rimani sempre aggiornato sulle novità e sugli eventi dell'Osservatorio Astronomico di Malo, vogliamo sensibilizzare ed appassionare tutte le fasce d’età alla cultura astronomica.

Mars’ layers

Buonasera a tutti! 😀

Oggi è stata pubblicata da ESA – European Space Agency, la foto scattata il 21 Aprile 2021, dall’ExoMars Trace Gas Orbiter (TGO) che ha catturato i dettagli dei depositi stratificati esposti sul pavimento di un cratere da impatto (larghezza 50 km) su Marte: i sedimenti erosi dal vento rivelano la loro stratificazione interna; la sabbia, avente colorazione più scura, contrasta con le rocce sedimentarie più chiare. In alcuni punti gli strati risultano essere attraversati da faglie: indicatore di fratture passate nel terreno stesso. 

ExoMars è un progetto sviluppato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e dall’Agenzia Spaziale Russa (RKA o Roscosmos) per l’esplorazione e il bio-tracciamento del pianeta Marte; prevede due missioni:

  • la prima missione è stata avviata presso il cosmodromo di Bajkonur (Kazakistan), mediante vettore Proton-M, il 14 marzo 2016; coinvolge il Trace Gas Orbiter (TGO) e (NON PIU’) lo Schiaparelli EDM Lander
  • la seconda missione verrà avviata presso il cosmodromo di Bajkonur, mediante vettore Proton-M nel 2022; coinvolgerà il rover Rosalind Franklin e il lander Kazachok: quest’ultimo raggiungerà Marte nel 2023.

Le funzioni del Trace Gas Orbiter (TGO) sono le telecomunicazioni, l’analisi dei gas atmosferici e la mappatura delle rispettive fonti (specialmente il metano, che può essere prodotto da attività geologica o da microrganismi). 

Potete osservare meglio questa foto nella pagina Instagram dell’ESA @europeanspaceagency che vi linkiamo QUI 😀

Alla prossima e buon weekend!

Stay tuned! 😉

      

Da ESA – European Space Agency: this image taken by ExoMars Trace Gas Orbiter (TGO) on 21 April 2021, shows the details of layered deposits exposed on the floor of a 50 km wide impact crater. Sediments that have been eroded by the wind reveal their internal layering. Dark sand has been trapped in the low parts of the terrain and contrasts with the brighter sedimentary rocks. In places the layers are offset by faults cutting through them, showing that the ground has been fractured in the past. The image is centred on 3.9897°N, 1.3794°E. A scale bar is marked on the image. TGO arrived at Mars in 2016 and began its full science mission in 2018. The spacecraft is not only returning spectacular images, but also providing the best ever inventory of the planet’s atmospheric gases, and mapping the planet’s surface for water-rich locations. It will also provide data relay services for the second ExoMars mission comprising the Rosalind Franklin rover and Kazachok platform, when it arrives on Mars in 2023.
Osservatorio Astronomico di Malo | Via Vergan - 36034 Malo - Vicenza | Admin | Mappa del sito‎ | Privacy & Cookies